Metal detector migliori: informazioni, opinioni, recensioni, prezzi, migliore metal detector

Sia che il vostro primo contatto con un metal detector sia stato tramite una serie tv polizesca americana, che l’abbiate visto usare da un collega oppure che sia una vostra curiosità personale; probabilmente avrete approciato il nostro blog in cerca di informazioni su questo misterioso seppur popolarissimo strumento. I metal detector sono, di fatto, degli strumenti attorno ai quali aleggia un alone di mistero, come se fossero oggetti destinati a pochi prescelti da una profezia. In realtà, come vedremo in parte in questa nostra panoramica odierna, sono prodotti estremamente facili da ottenere e, la maggior parte delle volte, facilissimi da utilizzare. Restate con noi mentre, nella nostra guida di oggi, faremo una panoramica il più completa possibile del mondo dei metal detector, in cui vedremo tutti gli aspetti più importanti di questi prodotti.

Introduzione: che cos’è un metal detecor?

I metal detector sono strumenti di rilevazione dei metalli che sfruttano un campo elettromagnetico per “percepire” la presenza dei metalli anche a grandi profondità sotto terra o sul fondale marino. A differenza di quanto qualcuno potrebbe pensare, il modo in cui funzionano i metal detector non si è evoluto molto nel corso degli anni, l’evoluzione principale dei metal detector, piuttosto, è avvenuta nell’ambito degli accessori e delle soluzioni utilizzate per semplificare la vita dell’utente. In particolare, i metal detector di ultima generazione, presentano notevoli migliorie per quanto riguarda le dimensioni, l’area scansionabile e gli accessori e le funzionalità.

A chi serve un metal detector?

Una delle domande che possono sorgere spontanee ad un utente che, per la prima volta, si approccia al mondo dei metal detector è la seguente: “a chi serve questo tipo di strumento?“. Inutile dire che la maggior parte degli utilizzi dei metal detector avviene in ambito professionale ma, in realtà, questi strumenti di rilevazione del metallo sono presenti in gran numero nel mondo che ci circonda e ogni giorno possiamo imbatterci in un esempio diverso di utilizzo del metal detector. Ad esempio, è possibile trovare i protagonisti del nostro blog negli aeroporti, luoghi in cui vengono usati per controllare che non ci siano oggetti sospetti nelle valigie o addosso ai passeggeri, così da mantenere la sicurezza. Anche nell’ambito dei lavori stradali e dei cantieri può capitare di vedere un operaio che impugna un metal detector e ricerca eventuali tubi, residui metallici o condutture che potrebbero ostacolare i lavori. In acqua, invece, può capitare di trovare degli archeologi o dei curiosi che vanno a “caccia di tesori” sul fondo del mare, muniti di tuta da sub e apposito metal detector con tecnologia waterproof. E ancora, nell’ambito della sicurezza edile, nell’agricoltura, nelle operazioni di bonifica di strutture antiche… Insomma i metal detector sono ovunque e sono estremamente popolari.

I non professionisti, invece, si dilettano ad usare i metal detector per cercare piccoli tesori sepolti sotto la sabbia di una spiaggia, lungo le sponde di un fiume o in zone di rilievo storico. Inutile dire che per coloro che non traggono un guadagno sostanzioso dall’uso di un metal detector esistano degli appositi prodotti che non costano molto!

I prezzi dei metal detector

Gli strumenti per la rilevazione del metallo protagonisti del nostro blog sono acquistabili in moltissime varianti diverse: piccoli, grandi, subacquei, portatili e chi più ne ha più ne metta. Tutta questa diversificazione delle funzioni e degli utilizzi ha come conseguenza diretta una grande varietà anche nei prezzi. Si possono, a grandi linee, definire 5 o 6 fasce di prezzo che ci permettono di orientarci nel mondo dei metal detector. Vediamole una per una.

Fascia economica. Questa fascia di prezzo contiene tutti quei prodotti pensati per “curiosi” che non sanno bene quale sia l’utilizzo effettivo che faranno del prodotto, non sanno quanto spesso il prodotto verrà utilizzato e, soprattutto, non sanno se ricaveranno qualcosa dall’utilizzo del prodotto. Insomma si tratta di strumenti che possono essere considerati di “prova” per poi decidere se investire in prodotti migliori oppure se lasciare perdere. Un importante aspetto da sottolineare riguardante la fascia economica è che in questa categoria di prezzo spopolano i prodotti per bambini: pensati per essere facili da utilizzare, economici e in grado di fornire ore di divertimento ai giovani cacciatori di tesori. La fascia economica di prezzo si estende da una cifra minima di 20 euro fino ad una massima di 50.

Fascia bassa. La fascia bassa di prezzo è una categoria molto particolare di metal detector in quanto, sotto questo gruppo, vengono raccolti moltissimi prodotti che, nonostante il prezzo relativamente basso, possono essere usati anche in ambito lavorativo. I prodotti contenuti in questa fascia di prezzo spaziano dai semplici “stick” impugnabili con una mano e dalla gittata molto limitata (utili per guardie di sicurezza e simili) fino ad arrivare ai primi modelli di metal detector classici. In linea di massima, per quanto riguarda questa categoria di prodotti, vi consigliamo di evitare i kit, i prodotti più complessi e i metal detector “tradizionali”; solitamente il miglior rapporto qualità prezzo all’interno di questa categoria si può trovare nei prodotti di piccole dimensioni e pensati per lavori di “precisione”. La fascia bassa di prezzo va dai 50 euro fino ai 100.

Fascia media. La prima categoria di prezzo in cui l’investimento necessario per portarsi a casa un metaldetector inizia ad aumentare vertiginosamente. Questa fascia di prezzo rappresenta il “salto di qualità” tra i prodotti che non consiglieremmo per un uso professionale e quelli che, invece, si rivelano performare in modo ottimale in quasi tutti gli ambiti. La fascia media, infatti, è la categoria di prezzo in cui si possono trovare la maggior parte dei prodotti “classici”. Insomma tutti quei prodotti dotati di un lungo corpo cilindrico, un’impugnatura, uno schermo lcd e un rilevatore a campo elettromagnetico. Non solo i prodotti di questo tipo presenti nella fascia media di prezzo sono ben performanti ma hanno anche un rapporto qualità prezzo degno di nota. Purtroppo, però, occorre limitarsi all’acquisto di prodotti semplici e che non hanno specifiche soluzioni di design o funzionalità particolari; in poche parole: niente metal detector subacquei, niente prodotti a lungo raggio e pochi accessori aggiuntivi. La fascia media di prezzo si assesta tra i 100 e i 400 euro di prezzo.

Fascia alta. La fascia alta di prezzo rappresenta lo standard qualitativo migliore per quanto riguarda i metal detector. In questa categoria possiamo trovare prodotti che, a fronte di un prezzo per molti proibitivo, offrono moltissimi accessori e una qualità impareggiabile. Stiamo parlando non solo dei classici metal detector a forma di “tagliaerba” ma anche dei metal detector portatili, di quelli compatti, di quelli a lunga gittata e così via. Insomma qualsiasi prodotto, in questa categoria, è espresso al massimo del suo potenziale, grazie anche a moltissimi accessori e soluzioni di design specificamente pensate per facilitare la vita all’utente e rendere le operazioni di rilevamento più facili e veloci. In questa fascia di prezzo possiamo anche iniziare a vedere i metal detector dotati di applicazioni in grado di mappare l’area battuta, valutare il guadagno in relazione al tempo e ai ritrovamenti e così via. Queste app, pur potendo sembrare superflue agli utenti della vecchia scuola, sono accessori fondamentali per aumentare la produttività, i guadagni e perdere meno tempo. Gli investimenti richiesti per acquistare un metal detector di fascia alta variano dai 400 a oltre i 1000 euro.

Fascia professionale. La fascia di prezzo professionale include tutti quei metal detector che devono il loro prezzo in parte alla qualità, in parte alle soluzioni specifiche che il produttore ha adottato per fare sì che l’utente possa svolgere un determinato lavoro in modo più semplice e veloce. Per capirci: stiamo parlando di prodotti di fascia alta ma con degli extra sia per quanto riguarda il design sia per quanto riguarda gli accessori. Pensiamo ad esempio ai prodotti subacquei i quali devono essere leggeri, comodi da spostare anche sott’acqua e, ovviamente, waterproof; tutti questi aspetti richiedono dei design particolari che costano al produttore e quindi si rispecchiano sul prezzo del prodotto finito. I prezzi dei metal detector professionali possono arrivare fino oltre i 4000 euro.

Le principali categorie di metal detector

I metal detector, come molti prodotti, vengono realizzati in modo diverso in base al tipo di mansione specifica che devono svolgere. Per orientarsi nel modo di questi strumenti di rilevazione del metallo è necessario capire quali siano le principali “versioni” in cui vengono prodotti. Per semplicità e per non creare una guida ancora più lunga ci limiteremo ad indicarvi le principali e spiegarvi gli usi principali per ognuna.

La prima categoria, che non possiamo non citare, è quella dei metal detector classici. Questi prodotti sono quelli che sicuramente vi sarà capitato di vedere in un poliziesco o qualche altro film del genere: lunghi strumenti dal corpo cilindrico in metallo al quale sono attaccate diverse estensioni. Tra le varie parti di un metal detector è importante sottolineare l’impugnatura, lo schermo lcd e il rilevatore magnetico. L’impugnatura è importante perchè dal design e dall’ergonomia di quest’ultima dipende la comodità e la semplicità di utilizzo di tutto il metal detector. Lo schermo lcd, invece, è posto a metà del corpo dello strumento: tra l’impugnatura e il rilevatore, in modo da essere sempre sotto gli occhi dell’utente. Lo schermo lcd ha lo scopo di comunicare all’utente in modo chiaro moltissimi aspetti delle rilevazioni in corso. Il rilevatore, invece, è la parte del metal detector che, effettivamente, ha lo scopo di captare tramite un campo elettromagnetico se, da qualche parte all’interno di un’area di interesse, sia presente del metallo. Questa categoria di prodotti è molto diffusa e trova ampio utilizzo in diversi ambiti professionali.

La seconda categoria di metal detector che vogliamo citarvi è quella dei metal detector portatili. Questo tipo di prodotti è riconoscibile per via delle dimensioni compatte e dell’alta maneggevolezza: si tratta di semplici “stick” di forma cilindrica non più lunghi di 60 centimetri. Il principale utilizzo di questi prodotti è quello di veloci controlli di precisione in aree molto ristrette. Insomma, il prodotto ideale per guardie di sicurezza e simili! Potenzialmente, però, questo prodotto può essere utile in moltissimi ambiti diversi e si può adeguare a moltissime esigenze differenti. La buona notizia per quanto riguarda questi prodotti è che sono molto economici rispetto alla media degli altri metal detector.

La terza tipologia di metal detector di cui vorremmo parlarvi è quella dei metal detector a lunga gittata. Questi prodotti sono i pesi massimi del mondo dei metal detector, non tanto per le dimensioni quanto per la potenza. Un metal detector a lunga gittata è in grado di rivelare la presenza di un metallo anche a profondità superiori ai 50 metri. L’utilità dei metal detector a lunga gittata è comprovata dal fatto che un vastissimo numero di professionisti la usano: dai militari agli archeologi. Ovviamente un peso massimo richiede uno stipendio di un certo tipo e, allo stesso modo, i metal detector a lunga gittata sono tra gli strumenti per la rilevazione del metallo più costosi che esistano.

Ultima tipologia di metal detector che vale la pena di annoverare nella nostra guida sono i metal detector subacquei. Anche se nel corso dell’articolo odierno abbiamo già citato numerose volte questo prodotto, vale la pena approfondire un po’ l’argomento. Questo tipo di metal detector è studiato per essere maneggevole, leggero e facile da spostare anche in condizioni avverse come, ovviamente, quando ci si trova sott’acqua. Potenzialmente questi prodotti sono utilizzabili in contesti anche diversi da quello subacqueo ma risultano essere molto difficili da maneggiare. I metal detector subacquei, purtroppo, sono molto costosi e richiedono un grande investimento per essere acquistati.

Alcuni brand consigliati

Ovviamente, come in tutte le tipologie di prodotti esistenti, alcuni produttori si distinguono dagli altri per via dei prezzi, degli accessori o di alcune scelte di design particolarmente interessanti. Ecco alcuni dei brand che riteniamo siano un buon punto di partenza per un neofita ed altri che consigliamo anche ai più esperti.

Quando si cercano dei metal detector online, specialmente se si cercano recensioni e opinioni, difficilmente non ci si imbatte nella hoomya, questo brand ha costruito una buonissima reputazione online grazie a dei prodotti che hanno collezionato una grandissima quantità di recensioni ampiamente positive. Semplici prodotti che permettono a qualunque utente di portarsi a casa, con un investimento mediamente basso, un kit completo di metal detector, pala, custodie e diversi accessori di qualità. I prodotti della hoomya coprono un range di prezzo che va dai 100 ai 300 euro.

Dal lato economico, invece, troviamo brand come la Intey i quali producono strumenti semplici e molto facili da usare, adatti a neofiti e tutti coloro che non intendono fare un investimento importante per il proprio nuovo metal detector. A partire da 50 euro, infatti, questo brand porta un buon livello di qualità, attenzione però perchè, per questi prezzi, non bisogna aspettarsi gittate importanti, accessori o scelte di design che rendono migliore il rilevamento del metallo. 

Un altro brand che è impossibile evitare quando si cercano dei metal detector, specialmente negli shop online, è quello della WingFly. Brand specializzato nella produzione di semplici metal detector portatili, compatti e precisi. Ovviamente non è lo scopo di questi prodotti trovare metalli a grandi profondità oppure coprire grandi aree in pochissimo tempo. Questo tipo di prodotti è consigliato a tutti coloro che vogliono “cacciare tesori” sulla spiaggia o lungo le rive di un fiume. L’investimento necessario per acquistare il prodotto non è per niente eccessivo, anzi, con 20-25 euro si possono comprare dei buoni prodotti di questo brand!

Ovviamente questi sono solo 3 esempi di brand in cui facilmente vi imbatterete e che sicuramente sono un buon punto di partenza per fare confronti, informarsi e, alla fine, trovare il prodotto ideale per le proprie esigenze.

Accessori, funzionalità e aspetti “secondari”

I metal detector sono prodotti che possono essere dotati di diverse tipologie di optional i quali possono rendere la vita decisamente più semplice a qualsiasi utente. Ci teniamo a precisare che questi accessori sono fra gli aspetti di un metal detector che più influiscono sul prezzo finale del prodotto e che, nella maggior parte dei casi, i prodotti migliori sono dotati di moltissimi accessori.

Alcuni esempi di utili accessori sono: il discriminatore di metalli, il meccanismo di eliminazione dei falsi rilevamenti, apposite applicazioni, ingressi per le cuffie e così via. Il discriminatore di metalli, ad esempio, serve agli utenti per “evitare” di rilevare dei metalli ai quali non sono interessati. Il meccanismo di eliminazione dei falsi rilevamenti, invece, serve per evitare oggetti come lattine, fili di rame e così via. Le applicazioni, a loro volta, offrono numerose funzionalità come la possibilità di creare una mappa con le zone battute e i punti in cui sono stati rilevati il maggior numero di reperti. Altri tipi di optional, invece, sono semplici “comodità” offerte all’utente come degli ingressi per delle cuffie di qualità oppure delle soluzioni per impugnature più ergonomiche e, di conseguenza, più comode per l’utente.

Detto questo, possiamo avviarci verso la conclusione della nostra panoramica sul mondo dei metal detector, speriamo vi sia stata utile! Non dimenticate di fare un salto sul nostro blog per scoprire una miniera di informazioni dettagliate sui metal detector: dalle recensioni, passando per gli approfondimenti specifici fino ad arrivare alle guide all’acquisto.

Alice Sogno

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali. Arte, lettura, illustrazione e fotografia... per lavoro e per passione!

Back to top
menu
sceltametaldetector.it