Come scegliere un metal detector a lungo raggio: valutazione delle caratteristiche tecniche e modelli

Durante le nostre numerose guide qui sul blog, abbiamo visto come scegliere un metal detector di precisione, un metal detector subacqueo, uno economico e uno costoso. Esiste una tipologia di prodotti per la quale ancora non abbiamo sviluppato una completa guida all’acquisto, si tratta dei metal detector a lungo raggio. Questa tipologia di prodotti, sfruttata in tutti gli ambiti possibili e immaginabili, vanta delle eccellenti performance e delle caratteristiche da non sottostimare. Per questi motivi, nella guida di oggi, abbiamo deciso di approfondire l’argomento dei metal detector a lungo raggio: prezzi, caratteristiche e funzionalità! 

Introduzione: perché un metal detector a lungo raggio? 

I metal detector a lungo raggio sono prodotti estremamente rari e costosi, usati principalmente da professionisti e da tutti coloro che, in generale, hanno un buon ritorno economico che giustifica un investimento come quello necessario a comprare questo tipo di strumenti. Dall’esercito agli archeologi, gli ambiti di applicazione di un metal detector a lungo raggio sono moltissime, a causa anche delle performance straordinarie di questi prodotti.

Infatti, i metal detector a lungo raggio, sono perfetti per battere grandi superfici in pochissimo tempo. Inoltre, la portata eccellente di questi strumenti, ci permette di captare il metallo nascosto in profondità nel terreno! Un utente comune, che non sta cercando delle minacce per la sicurezza o dei reperti archeologici, come può usare uno strumento così potente? Questi strumenti, in realtà, trovano moltissime applicazioni anche in professioni meno “rare”, ad esempio: vengono utilizzati, durante la bonifica di terreni agricoli, per trovare eventuali masse di metallo che potrebbero costituire dei problemi in futuro. Questo è solo uno dei moltissimi esempi che potremmo farvi, ciò non di meno, è anche possibile usare questi prodotti per la classica “caccia ai tesori” sulla spiaggia, la loro efficacia sicuramente renderà le vostre spedizioni più fruttuose!

Quanto costa un metal detector a lungo raggio?

I prezzi di questa specifica tipologia di prodotti, come accennato in precedenza, sono molto alti: si parla di spese minime di 300 o 400 euro, fino ad arrivare a 1000 euro o più. In particolare, all’aumentare del prezzo aumentano 3 aspetti fondamentali di ogni prodotto a lungo raggio: la portata, la precisione e gli accessori.

Solitamente, dai prodotti con i prezzi più “bassi” ci si può aspettare: performance elevate e una grande autonomia della batteria; anche l’ergonomia e la qualità della realizzazione, nella maggior parte dei casi, sono di buonissimo livello. Per quanto riguarda gli accessori e le funzioni extra, la scelta purtroppo sarà limitata, in quanto molte delle funzioni aggiuntive richiedono componenti e software aggiuntivi che fanno aumentare velocemente il prezzo.

I prodotti più costosi, invece, sono pensati apposta per i professionisti e per questo motivo posseggono una serie di accessori e facilitazioni che permettono di essere sempre produttivi! 

Vi sconsigliamo vivamente di acquistare prodotti “a lungo raggio” che costano meno di 300 euro: seppur sia possibile trovare prodotti con incredibili rapporti qualità prezzo e convenientissimi, le componenti di un metal detector non sono mai economiche, gli accessori non sono facili da realizzare e i software devono essere programmati in modo ottimale. Insomma, se costa poco, solitamente, un metal detector a lungo raggio ha delle serie limitazioni che possono essere di intralcio durante l’uso del prodotto: da una pessima ergonomia a una batteria che dura troppo poco per rendere un’uscita fruttuosa.

Gli accessori! Un aspetto fondamentale

Non lasciatevi ingannare dal nome, in un metal detector a lungo raggio, gli accessori sono tutt’altro che secondari. Infatti, la grande portata di questo tipo di strumenti di rilevazione del metallo, fa sì che spesso sia difficile localizzare con precisione un metallo, seppur aiutati da un apposito segnale sonoro di intensità crescente. Gli accessori, in questo contesto, ci aiutano a localizzare la posizione, a capire la tipologia e a stimare la profondità a cui si trova un metallo. 

Ovviamente, per un utente che armato di pala vuole cercare “tesori” sulla spiaggia, non è necessario acquistare accessori dispendiosi come quelli che vi presenteremo tra poco ma, a livello professionale, queste aggiunte al vostro strumento potrebbero essere una vera e propria marcia in più.

Alcuni esempi di accessori per metal detector a lungo raggio sono: localizzatore gps, questo accessorio ci aiuta a stabilire una mappa della zona battuta, con il percorso seguito, i tempi e i punti dei ritrovamenti, utilissimo per risparmiare tempo. Discriminatore di metalli, come suggerisce il nome, questo accessorio serve per far captare al metal detector solo alcuni tipi di metallo. Eliminatore di falsi segnali: l’anti-lattine, questo accessorio serve per eliminare dai rilevamenti del metal detector a lungo raggio tutti quei metalli “inutili” come l’alluminio. App con database: questo tipo accessorio/funzionalità extra permette di tenere traccia di tutti gli aspetti della propria “caccia al tesoro”, dalla distanza percorsa al tipo di metalli trovati.

Detto questo, possiamo concludere la nostra guida all’acquisto dei metal detector a lungo raggio. Speriamo vi sia stata utile per scegliere il prodotto migliore! Non dimenticate di dare un’occhiata al nostro blog.

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
sceltametaldetector.it