Metal detector top di gamma: migliori prodotti di Settembre 2021, prezzi, recensioni

Il metal detector è un apparecchio che serve per la rilevazione di materiali particolari che si possono trovare sottoterra o in luoghi che altrimenti sarebbero difficili da trovare o remoti. È un apparecchio che in buona sostanza si basa sull’elettromagnetismo e ha a che vedere con il rapporto tra il campo magnetico e le funzioni della corrente elettrica. Questo significa quindi che il campo magnetico che viene generato dalla corrente attraverso un conduttore viene gestito e analizzato con l’ausilio di uno strumento metallico. Inoltre, grazie a questi passaggi è possibile individuare dei metalli nascosti, anche in piccole quantità.

I metalli che i metal detector sono in grado di rilevare possono essere di vario tipo, e si va ad esempio dal rame all’oro, dall’argento a quelli invece anche meno duttili. Non tutti i materiali si possono rilevare allo stesso modo, per cui ad esempio alcune tipologie di materiali sono meno sensibili a percepire una reazione magnetica rispetto ad altri. In questi casi le correnti che vengono generate dal metal detector sono definite parassite. Con tutti i diversi modelli di metal detector oggi sul mercato, può essere un po’ difficile capire quale potrebbe essere il migliore per ciascuno di noi.

In questa guida andremo a vedere e ad analizzare in particolare i modelli migliori di metal detector, ovvero i cosiddetti top di gamma, che hanno delle caratteristiche e delle funzioni molto vantaggiose.

Caratteristiche e funzionamento da top di gamma

I modelli di metal detector top di gamma si basano su una particolare tecnologia molto all’avanguardia e moderna, oltre che affidabile, Questi apparecchi inviano dei segnali intervallati, emanando degli impulsi di corrente tramite la bobina. In alcuni momenti appositi, infatti, ovvero quelli in cui la bobina invia gli impulsi, ogni impulso genera a sua volta un breve campo magnetico nell’oggetto. Quando l’impulso invece si conclude, il campo magnetico nell’oggetto cambia la sua polarità, per poi annullarsi improvvisamente, con un segnale elettrico molto forte e deciso.

Il segnale elettrico che la bobina riceve durante questo delicato processo può avere una maggiore o minore durata e origina quindi un’altra corrente che passa tramite la bobina. in questo modo, quest’ultima non trasmette alcun segnale. Se la bobina non invia alcun segnale, allora si interpreta il segnale di ritorno dal terreno, che può essere generato proprio dall’oggetto metallico. Questa corrente prende il nome di impulso riflesso e viene percepita proprio dal metal detector. Di solito ha una durata che si esaurisce in pochi secondi.

In un metal detector top di gamma, la qualità del cosiddetto circuito di campionamento è molto elevata, tanto che controlla la lunghezza dell’impulso riflesso in comparazione con la durata prevista. In questa maniera, il circuito di campionamento è in grado di determinare se un altro campo magnetico ha rallentato il processo di svanimento dell’impulso riflesso. È proprio questo processo che poi va a indicare la presenza di un oggetto di metallo che crea un ostacolo. Il circuito di campionamento invia poi questi piccoli segnali direttamente ad un dispositivo apposito, che prende il nome di integratore.

Strumenti e accessori utili

Un vero modello di metal detector top di gamma è accompagnato dall’uso di alcuni strumenti e accessori ben definiti, che possono aiutare a svolgere meglio il suo lavoro. Molti degli accessori di cui fai uso possono essere degli oggetti che puoi trovare ormai ovunque, tra cui ad esempio una cintura per attrezzi, uno zainetto e dei guanti. Tra i vari accessori, però, ce n’è uno in particolare che vale la pena utilizzare. Si tratta del cosiddetto pinpointer. Si tratta di un piccolo metal detector portatile che ha lo scopo di individuare il tuo obiettivo di ricerca.

Questo accessorio è particolarmente utile soprattutto in alcuni contesti di uso. Ad esempio, se il tuo metal detector tradizionale individua un oggetto di interesse entro pochi centimetri, questo accessorio ti dirà la posizione esatta nella buca in cui si trova questo oggetto. Il pinpointer viene attaccato al foro in cui si avverte la presenza di un materiale di nostro interesse. Dopodiché, emette un segnale acustico o una vibrazione per indicare la posizione esatta.

Anche i coltelli rappresentano un latro accessorio che un metal detector di buona qualità deve avere a disposizione. Questo accessorio risulta particolarmente utile soprattutto in alcuni contesti di uso, tra cui i parchi, le scuole e delle zone con dei terreni duri. Nelle spiagge invece sarà sufficiente usare una semplice paletta di sabbia. Nelle aree rocciose, invece, ti servirà un piccone, da accompagnare con un coltello di scavo.

Cuffie

Le cuffie sono alcuni tra gli accessori indispensabili che devono essere inclusi nella confezione di vendita di un metal detector top di gamma. Infatti, questi accessori oggi sono disponibili di solito nella maggior parte dei metal detector di fascia di prezzo medio-alta. Al contrario, non sono presenti nei modelli appositi per principianti. Contrariamente a ciò che di solito si pensa, il modo corretto per individuare un certo target consiste nell’ascolto dei segnali audio.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di articoli per la sicurezza personale e sociale.

Back to top
menu
sceltametaldetector.it